Blog: http://Venetoliberale.ilcannocchiale.it

UNA NUOVA VOCE A SOSTEGNO DELL’EUROPA FEDERALE

UNA BUONA NOTIZIA

Da L’UNITÀ EUROPEA n. 5/2010

Il 15 settembre scorso, presso il Parlamento europeo, Guy Verhofstadt, presidente del gruppo ALDE, Daniel Cohn-Bendit, co-presidente dei Verdi, Isabelle Durant, vice-presidente del Parlamento europeo e Sylvie Goulard, parlamentare del gruppo ALDE, hanno lanciato il “Gruppo Spinelli”, un’iniziativa che punta a raccogliere parlamentari, intellettuali e cittadini a favore di una Europa comunitaria, pronti a mettere l’interesse comune europeo davanti agli interessi particolari.

Il gruppo opererà in particolare nella forma di “consiglio ombra” alla vigilia di importanti riunioni del Consiglio europeo. I suoi membri si incontreranno per avanzare proposte concrete sulla base del metodo comunitario, con una prospettiva federale, e per denunciare il nazionalismo di alcuni governi, che alimenta una crescente impotenza collettiva e rallenta lo sviluppo dell’Europa nel mondo.

Tra le principali proposte politiche che saranno portate avanti figura la creazione di un unico esercito europeo, una politica economica più integrata, un bilancio europeo indipendente, finanziato con risorse proprie, una comunità di risparmio energetico, un’Eurpa basata su legami culturali e umani più stretti.

Il Gruppo Spinelli agirà su tre livelli:

1)      presso il Parlamento europeo, riunendo parlamentari di tutte le famiglie politiche, pronti ad impegnarsi in iniziative legislative e politiche per influenzare il dibattito politico.

2)      Attraverso un Comitato direttivo che riunisce personalità europee provenienti da ambienti diversi: funzionari politici, accademici e intellettuali, sia molto esperti sia più giovani. Tra i trentatré membri del Comitato troviamo Jacques Delors, ex presidente della Commissione europea, il sociologo Ulrich Beck, il premio Nobel Amartya Sen, l’ex commissario europeo e presidente dell’Università Bocconi Mario Monti, l’ex ministro tedesco agli Affari esteri Joschka Fischer, il presidente dell’UEF Andrew Duff, il presidente del Movimento Europeo Internazionale Pat Cox, Tommaso Padoa –Schioppa, presidente di Notre Europe ed ex ministro dell’economia italiano, e tanti altri.

3)      Attraverso una “Rete Spinelli”, aperta a tutti, e prevalentemente basata su internet, che favorirà la convergenza di idee e proposte della società civile, di esperti di cose europee e degli eletti. Il Gruppo intende convocare un’Assemblea generale di tutte le sue componenti il 9 maggio di ogni anno.

Per sottoscrivere il manifesto e avere maggiori informazioni sul Gruppo Spinelli, visitate il sito http://www.spinelligroup.eu.

Pubblicato il 13/11/2010 alle 14.37 nella rubrica Rassegna stampa.

Il Cannocchiale, il mondo visto dal web